Social Seed

Il progetto “SOCIAL SEED”, finanziato dal programma Erasmus+, è un partenariato strategico della durata di 30 mesi, volta a progettare una nuova metodologia per l’incubazione di gruppi socialmente esclusi dal mondo dell’imprenditoria, con un approccio innovativo supportato da aziende private.
SOCIAL SEED aiuterà a trovare una soluzione a due dei principali problemi dell’Unione Europea: la disoccupazione e la situazione attuale di 83 milioni di persone socialmente escluse.
Ci troviamo in un momento cruciale in cui l’economia fondata sulla conoscenza offre nuove opportunità di benessere, attraverso la sperimentazione da parte dei Paesi europei di nuovi modelli di sviluppo basati su una crescita economica inclusiva e sostenibile.

Al di là di questo, il potenziamento dell’imprenditorialità è un fattore determinante in qualità di elemento trasversale nella formazione di persone capaci di integrarsi nelle dinamiche dello sviluppo socioeconomico in Paesi con profondi bisogni di cambiamento.
Il nostro obiettivo è lo sviluppo di un modello ibrido di collaborazione tra le realtà sociali, aziende, dirigenti e persone a rischio di esclusione.
Un modello che possa essere uno strumento di cambiamento per tutti i professionisti che lavorano in questo settore.
Il progetto realizzerà, produrrà e testerà degli strumenti attraverso i quali generare un impatto sulla vita delle persone in condizioni di svantaggio, migliorando le capacità delle ONG e creando una connessione con le aziende. Con questo progetto intendiamo costruire uno strumento per affrontare questa sfida attraverso diverse fasi:
1. Progettare una metodologia di incubazione per i gruppi esclusi dall’imprenditoria
2. Costruire un incubatore sociale
3. Creare un nuovo modello imprenditoriale di cooperazione tra aziende e ONG
4. Sviluppare un corso formativo incentrato sui bisogni e sulle difficoltà di tali imprenditori (gruppi esclusi)
5. Innovare i modelli di business economicamente sostenibili per riavviare una vita dignitosa.

Il progetto coinvolge 6 enti da 4 differenti Paesi (Spagna, Germania, Italia e Polonia):
1. F. INICIATIVAS: Società di consulenza specializzata in innovazione e fornita di un proprio incubatore privato. È la connessione diretta con il mondo degli affari. (Spagna)
2. ISM-MAINZ: Istituto di ricerca sociale, connesso con la pubblica amministrazione e le reti universitarie, con una vasta esperienza nelle migliori pratiche e nel mercato del lavoro europeo. (Germania)
3. ANZIANI E NON SOLO: Società cooperativa sociale focalizzata sull’imprenditorialità e sull’inclusione sociale, con esperienza di società incubatrici di gruppi esclusi e gestione del micro credito. (Italia)
4. BISER: Istituto baltico di affari europei e regionali. Ha forti relazioni con aziende ed entità sociali nella loro area e una vasta gamma di esperienze in materia di sviluppo sostenibile e imprenditoria sociale. (Polonia)
5. ASOCIACIÓN CON VALORES: ONG con approccio aziendale, i cui membri sono professionisti di affari che permettono di creare soluzioni aziendali per le problematicità sociali. (Spagna)
6. SOCIAL LAB: Consorzio di diverse cooperative sociali nel sud Italia, con una vasta esperienza nella progettazione e nella realizzazione di attività per gruppi socialmente esclusi. (Italia)

Maggiori informazioni sono disponibili al link https://socialseedproject.eu/